Academy awards 2017: conferme e grandi sorprese

Gli Academy Awards 2017, conosciuti in tutti il mondo come i Premi Oscar, sono stati assegnati la scorsa notte, e hanno generato grandi discussioni e anche alcune polemiche. La cerimonia ha visto grande spettacolo ed emozioni, ma anche gaffe e interventi che hanno coinvolto la politica, in particolare è stato messo ancora in risalto il conflitto che il regna tra il mondo di Hollywood e il presidente americano Donald Trump.

Academy awards 2017: i premi più importanti.

Il premio come miglior film è stato assegnato dopo una gaffe clamorosa tenuta da Warren Beatty, che si trovava sul palco e aveva il compito di assegnare il premio: Betty ha urlato che il premio lo aveva vinto La la land, musical che ha avuto un successo incredibile in tutto il mondo ed era il grande favorito, tutto lo staff del film stava festeggiando e stava er salire sul palco per ricevere il premio, ma sul più bello è arrivata la rettifica, Betty infatti aveva letto una busta sbagliata, il vero vincitore è stato Moonlight.

Il film di Barry Jenkins ottiene quindi una vittoria finale, ricevendo la statuetta per il miglior film in assoluto, mentre La la land può consolarsi con la vittoria di altre sei statuette. In particolare il musical riceve il premio per lamigliore attrice protagonista (ossia la bellissima Emma Stone) miglior scenografia, miglior fotografia e colonna sonora, migliore canzone e migliore regia. Questo ultimi premio entra nella storia, infatti la regista di La la land, Damien Chazelle, a soli 32 anni, diventa la più giovane regista di sempre ad aver vinto un Academy Awards. Il premio di migliore attore protagonista va invece a Casey Affleck, autore di una straordinaria interpretazione nel film Manchester by the Sea (film che vince anche l’Academy awards per la migliore sceneggiatura originale).

Premi importanti vengono assegnati anche a esponenti dell’Italia, in particolare Alessandro Bertolazzi, Giorgio Gregorini (insieme a Christofher Nelson) vincono la statuetta per il miglior costume, grazie allo splendido lavoro che hanno fatto nel film Suicide Squad.

Academy Awards 2017: c’è spazio anche per le polemiche politiche.

Quest’anno la cerimonia degli Oscar 2017 è stato anche un gran teatro che ha ospitato tante polemiche politiche, in particolare dirette al presidente degli Stati uniti Donald Trump. Infatti tutto il pubblico e gli attori presenti hanno dato un chiaro segnale di essere contrari al presidente americano, riservando un enorme applauso all’attrice Meryl Streep, che ha avuto una polemica infuocata proprio nei confronti delle politiche di Trump, inoltre il presentatore della serata, Jimmy Kimmel, ha ironizzato sull’utilizzo che il presidente americano fa di Twitter.

Lo stesso Trump, poco prima della serata degli oscar, aveva contribuito a far salire le polemiche, annunciando in modo molto diretto la sua assenza alla cerimonia degli oscar. Inoltre il regista iraniano Farhadi, che ha vinto l’oscar per il miglior film in lingua originale (The Salesman) non ha partecipato per protestare contro la chiusura delle frontiere imposte dal presidente, altro fatto che ha portato la politica dentro questa cerimonia.